Creative Commons


Licenza Creative Commons - I testi originali scritti dall'autore di questo blog sono distribuiti con licenza Creative Commons per: Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia.

lunedì 31 gennaio 2011

House Of Stairs.

Avevo citato "House Of Stairs" rispondendo al commento di Mamma Umiltà su Escher (link); è una delle opere in cui il grande artista olandese ci mostra il sovvertimento della prospettiva con risultati notevoli, come sempre quando si parla di Escher.
Fare di questo capolavoro l'espressione metaforica dei dubbi di un (allora) ventenne sulle cose della vita e del mondo può forse apparire ardito, ma spero non blasfemo...



House Of Stairs (M. C. Escher, 1951)


Ovunque lo sguardo cada
s’invischia in miriadi
di prospettive differenti
– miraggi ansiosi –
creati per confondere
l’occhio.

Pensieri e dubbi si trascinano
come patetici millepiedi
su e giù lungo scale
– sempre le stesse –
che li riportano
al punto di partenza.

Ma quale, mi chiedo,
è il giusto punto di vista?
Posso forse convincermi
di non sbagliare ottica?

No, nulla è sicuro
nella Casa Delle Scale,
Dominio Degli Enigmi.

Dieci scudi d’oro
per una certezza.

E la mia anima
per una verità.




Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con licenza Creative Commons
Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia
.

.

0 commenti:

Posta un commento

I commenti saranno subito visibili, ma mi riservo il diritto di cancellare quelli che giudicherò irrispettosi, offensivi per chicchessia e quelli scritti con un linguaggio sboccato.

Grazie per aver visitato questo blog.
Prylar.